Centro Antiviolenza Rieti
Vai ai contenuti

Menu principale:

Spirale della Violenza


 
La Spirale della violenza nelle relazioni affettive


 
RICONOSCERE LA VIOLENZA IN UNA RELAZIONE D’AMORE
 
Non è sempre facile riconoscere la violenza all’interno di un rapporto d’amore ma ci sono alcuni indicatori che possono venirci in aiuto. Tali comportamenti non sono una chiara prova dell’esistenza di violenza in ambito familiare ma possono essere interpretati come segnali di allarme e portare ad una maggiore attenzione.
 
La presenza di manifestazioni fra quelle elencate aumenta il rischio che ci si trovi di fronte a situazioni di violenza.
 
Tra i comportamenti che tipicamente identificano una relazione violenta troviamo:
 
L’ingiuriare e lo schernire pesantemente
 
Il mettere in imbarazzo anche in presenza di familiari, amici o conoscenti
 
Il rivolgere gesti e/o parole umilianti
 
L’urlare contro la persona o i figli
 
La mancanza di simmetria nella relazione
 
Il colpevolizzare e non prendersi mai la responsabilità delle proprie azioni
 
Il minacciare e/o intimidire anche con l’uso di forza fisica
 
Il distruggere oggetti, lanciare cose o il minacciare di farlo
 
Lo schiaffeggiare, l’afferrare, lo strattonare, il calciare, il colpire con pugni/calci o agire qualsiasi altro comportamento lesivo per l’integrità fisica
 
Il manipolare i bambini
 
Il non aiutare nella cura dei figli o della casa
 
Il colpevolizzare in ogni caso l’altro
 
Il minacciare di uccidere o di far del male
 
Il minacciare di farsi del male e/o uccidersi
 
Il minacciare di andarsene
 
Il minacciare di sottrarre i figli
 
Il minacciare di negare un sostentamento economico
 
L’obbligare a fare qualcosa o a prendere delle decisioni
 
Il manipolare il senso delle parole o delle azioni dell’altro
 
Il non tener conto della volontà dell’altro
 
Il pretendere l’obbedienza affermando di essere sempre nel giusto
 
Il non ascoltare l’altro o non rispondere
 
Il non rispettare le opinioni, i sentimenti ed i diritti dell’altro
 
Il calunniare i familiari o gli amici dell’altro
 
L’essere estremamente geloso e controllante
 
L’impedire di frequentare amici e/o parenti
 
L’impedire l’utilizzo dei social networks
 
Lo stabilire regole sul comportamento dell’altro
 
Il mentire, nascondere e ingannare
 
Il sostenere che l’altro mente
 
Il non assumersi responsabilità proprie incolpando sempre l’altro
 
Il minimizzare le conseguenze delle proprie azioni
 
Il negare la violenza
 
Il controllare
 
Il chiamare ripetutamente o seguire
 
Il rifiutarsi di andare via quando gli viene richiesto
 
Il rifiutare l’idea che la relazione possa finire
 
Il creare un clima di tensione, ansia, paura, imprevedibilità
 
L’ utilizzare la sessualità per punire o degradare
 
L’ utilizzare la coercizione per ottenere sesso
 
Oltre ai comportamenti sopradescritti all’interno di una relazione violenta possono essere riconosciuti sintomi o indicatori mascherati che sono dei segnali inviati dal nostro corpo per indicarci che qualcosa non va.
 
 

Il Nido di Ana Piazza A. Angelucci n. 5 Rieti (RI) Tel. 0746 280512
Torna ai contenuti | Torna al menu